8 gennaio 2017

Castagnaccio: ricetta per un dolce della tradizione contadina

Dalle nostre parti molte ricette della tradizione contadina utilizzano la farina di castagne ed il castagnaccio è tra i miei dolci preferiti.
Per la verità fin da bambina lo mangiavo come piatto unico accompagnato da ricotta o stracchino perché una porzione abbondante è molto calorica!

La ricetta originale prevede l'utilizzo del latte ma quella vegana è altrettanto buona e non si nota la differenza, provare per credere! Anzi trovo che sia molto più leggera non contenendo lattosio.

castagnaccio ricetta di un dolce della tradizione contadina

La ricetta è molto semplice e veloce.

Ingredienti:
150 grammi di farina di castagne 
600 ml di latte vegetale (preferibilmente di soia)
1 cucchiaio di zucchero di canna chiaro
1 cucchiaio di olio EVO
1 pizzico di sale
pinoli
uvetta secondo il proprio gradimento

Questi sono gli ingredienti del castagnaccio e l'importante è che la quantità di latte sia il quadruplo di quella della farina affinché rimanga morbido dopo la cottura.

Si mette la farina di castagne in una terrina con il sale e lo zucchero e pian piano si versa il latte vegetale mescolando l'impasto con un cucchiaio di legno per evitare che si formino grumi. Alla fine dovrà risultare un'impasto morbido ed abbastanza liquido.



Quindi si aggiungono l'olio d'oliva EVO, i pinoli e l'uvetta a seconda delle proprie preferenze. A me ad esempio l'uvetta non piace molto e perciò la metto raramente.

Le dosi vanno proporzionate a seconda della teglia che si utilizzerà per la cottura perché l'impasto deve essere al massimo di 2 centimetri anche se taluni lo preferiscono più alto.

Una volta messo in teglia si aggiunge sopra un altro po' di olio.

Si cuoce in forno a 180° per circa 40 minuti.

Il castagnaccio si mangia come piatto unico, ideale nelle fredde giornate invernali, oppure dopo il pasto visto che è abbastanza dolce.

Nessun commento:

Posta un commento